SO TUTTO IO…

sfoggiano smartphone da 1.000,00 € cover di plastica colorata da 50,00 € non prendono in considerazione marche diverse da quella che fa fighi, da sfoggiare su #INSTAGRAM o con gli amici/amiche, poi l’Azienda decide di non stampare più centinaia di copie cartacee tra cedolini, certificazioni e rendiconti e rendere tutto disponibile on line e accessibile da PC, TABLET e SMARTPHONE e qua crollano gli hacker.

Gli dici: devi registrarti su questo portale poi riceverai un link che ti reindirizzerà a questa pagina e li potrai inserire utente e pw che ti abbiamo fornito, al primo accesso cambi la pw e completi la registrazione; poi scarichi la APP sul device che preferisci e salvi l’accesso così da non dovere reinserire la pw ogni volta…

PANICO!!!

Sono tutti esperti hacker ad usare #whatsApp (forse) o a rincoglionirsi con #TIKTOK ma se qualcosa esula da queste due APP ti guardano con aria persa e angosciata, ma il mio telefono può farlo? e da dove scarico la APP? no sai io uso questa marca, e magari non è adatta…

Non parliamo poi se entri nei dettagli tecnici di uno smartphone e peggio ancora di un PC o TABLET, in questo caso scopri dei veri comici che a ZELIG farebbero fortuna.

Stesso discorso quando devi cambiare il telefono, ma perderò i dati?

Lo sviluppo tecnologico corre a passi da gigante e pochi riescono a stargli dietro, ti offrono tutto pronto – basta accenderlo ti dicono – ma non sempre è così, intendiamoci, non è necessario essere esperti informatici ma quel minimo di conoscenza che serve a sfruttare meglio ciò che questi device ci permettono di fare, almeno quello è dovuto.

Prima che qualcuno si senta risentito, è tutto in tono molto divertito e ironico, non facciamo drammi.

Buona giornata a tutti voi.

MARTE…

Non voglio fare quello che ha sempre da dire su tutto anche se questa può essere l’impressione, ma una domanda mi frulla in testa, ma cosa sperano di trovare su Marte? Voi direte “forme di vita”, va beh poi magari sarò smentito (ma non credo) ma hanno già appurato che su Marte NON C’È NIENTE, e allora?

Eppure dopo la Luna tutte le attenzioni si sono sempre indirizzate a Marte, certo nell’immaginario collettivo i Marziani hanno rappresentato per decenni un mito, poi sfatato. Tutti i precedenti tentativi di esplorazione del pianeta sono falliti dopo poco con il solo risultato di lasciare detriti e rottami anche li!! oltre a tutte le schifezze che ci girano sulla testa e ogni tanto (ma non ce lo dicono) ricadono da qualche parte.

E allora a qual pro andare ancora su Marte? ma soprattutto spendere miliardi per farlo.

Non sarebbe stato più interessante e utile spendere quei miliardi per una base abitata sulla Luna per meglio esplorare le profondità del cosmo? Oramai è appurato che nel nostro sistema solare non ci sono pianeti abitabili ne abitati, questo non esclude che ve ne siano al di fuori, anzi è sicuro /(perché pensare di essere l’unica forma di vita?)

Eppure ci ostiniamo a mandare costosissimi “robottini” con una aspettativa di vita limitatissima ad esplorare un pianeta di rocce anche solo per potere dire che forse miliardi di anni fa esisteva una forma di vita che poi si è estinta, sicuramente molto interessante, ma utilità? pari a zero.

TECNOLOGIA

ho sempre detto ai miei figli che la tecnologia, loro che sono giovani e sono nati “nella tecnologia”, devono conoscerla e dominarla, non deve essere un utilizzo “passivo” ma attivo, ossia inutile spendere 800€ per uno smartphone e poi usare solo whatsApp e magari anche male, i device di oggi ci danno delle possibilità che solo 15 anni fa erano impensabili, negli ultimi 15anni ( più o meno dall’uscita del primo Iphone) lo sviluppo non si è mai fermato, ha rallentato solo per i Computer e i tablet, ma gli smartphone per quanto si faccia non potranno mai sostituire l’utilizzo del computer e di conseguenza anche la vendita dei pc è risalita ( e così pure i prezzi)

Ieri sera mia figlia che sta preparando la seconda laurea per Dicembre mi ha chiesto disperata di sistemargli il laptop, strumento indispensabile, perché dopo l’ultimo aggiornamento di win10 20H2 il touchpad è misteriosamente sparito, come se proprio non ci fosse ne fisicamente ne come software, e per quanto lei ci abbia provato non è riuscita a capire e ovviare al problema.

Inizialmente ero preoccupato di dovere rifare la macchina, ho pensato che l’aggiornamento avesse fatto qualche danno, poi però ho trovato la strada giusta e tra un riavvio e l’altro sono riuscito a ripristinare sia il touchpad che il suo funzionamento.

La cosa mi ha dato grande soddisfazione.

Sono sempre stato un appassionato di tecnologia, alcuni anni fa per scongiurare una crisi coniugale all’ultimo stadio ho dovuto a malincuore “dimenticarmi” di questa passione (additata dalla controparte come una dei motivi di separazione) e metterla in un angolo.

Io sono invecchiato, i figli sono cresciuti e la crisi è rientrata, la mia passione solo sopita ogni tanto si rifà viva e nei pochi ritagli di tempo mi ci dedico ancora.

Un giorno un tecnico informatico mi disse, impara l’arte e mettila da parte perché poi saranno gli altri ad avere bisogno di te, non aveva tutti i torti.

DIMENSIONI..

ma le dimensioni contano? No non pensate subito al sesso, magari ne parliamo un’altra volta, mi riferisco a ciò che ci circonda o meglio a ciò di cui ci obbligano a essere circondati.

Prima di tutto il nostro amato smartphone, la crescita esponenziale degli schermi è inarrestabile, portiamo in giro device che non stanno più nelle tasche e quando sono in mano impegnano più di ..boh libera scelta; ma perchè? Abbiamo veramente la necessità di uno schermo così grosso? ci vediamo così poco? tanta gente è disposta a spendere 1000,00 € !! solo per avere uno schermo da 7′ per…usare whatsup????

Ovviamente lo smartphone merita il suo discorso a parte, ma pensate al televisore che oltre ad essere “smart” deve essere sempre più grosso, almeno e dico almeno un 50′!!! Appartamenti da 50metri quadri con TV da 50′, rincoglionimento totale.

Che dire poi degli schermi oramai presenti in quasi tutti i modelli di autovetture, grande fonte di distrazione e incidenti di massa, ma avete visto l’interno di una TESLA? lo schermo prende metà plancia! e altre autovetture meno costose non sono da meno, l’importante è uno schermo gigantesco, così ci si distrae meglio.

Non è che l’aumento continuo dei device elettronici serve a compensare il restringimento del cervello della nostra razza animale? piano piano retrocederemo a livelli primitivi..ma con uno smartphone in mano!

MATERASSI..

ve ne racconto una, semmai ce ne sia bisogno; abbiamo in programma di cambiare i materassi del letto matrimoniale, una spesa non indifferente e non budgettata, ma non è qusto il tema..

Mercoledì mando un msg WA a moglie e figlia con all’interno la parola”materassi” ATTENZIONE non faccio nessuna ricerca sull’argomento nè sui social nè con qualsiasi motore di ricerca, NESSUNA!

Ieri, giovedì accendo il telefono( ebbene si.. la notte lo spengo ) e la prima cosa che mi si presenta su FB è una pagina di pubblicità di materassi e poi un’altra e poi un’altra ancora! e ancora oggi ( due giorni dopo) mi si propongono pagine pubblicitarie di materassi.

Non so se rendo l’idea, mi sono spiegato? ci rompono i coglioni con la privacy e cazzate simili quando NON C’E’ PRIVACY! quindi state tutti molto attenti a ciò che scrivete su FB, su WA o alle ricerche che fate su BIG G perchè il controllo su questi strumenti è totale da parte di chi li gestisce, sanno e vedono tutto mentre voi pensate di fare le vostre cose.

Altro appunto, chi avesse acquistato quelle inutili cagate di assistenti domestici tipo ALEXA tanto per intenderci, badate bene a ciò che dite perchè E’ TUTTO REGISTRATO NEI SERVER.

Buon venerdì e buon week end.

WOW..

non me ne ero accorto, ma ho superato i 100 lettori per la precisione 101, 101 grazie a tutti.

Sono un po pigro in questo periodo, ho parecchie idee in testa ma alla sera faccio fatica ad aprire il laptop e mettermi a scrivere, finisco di sistemare la cucina che sono le 21,00 (quando non ci sono gli allenamenti di mio figlio) altrimenti tiriamo anche le 21,30 poi mi dedico alle notifiche della giornata e in un attimo arrivano le 22,00/22,30 considerato che 2/3volte la settimana vado in palestra alle 5,30 del mattino è più la voglia di dormire che di scrivere e (quasi mi vergogno ma è al verità) alle 22,30 sono già a letto.

Che vita grama.

Ogni tanto rubo 10 minuti in ufficio (come ora) e butto giù qualcosa ma mi sembra di rubare il tempo (troppo onesto?) quindi cerco di trattenermi.

Cerco di leggere più articoli possibile e se posso anche di commentarli e quando trovo qualcuno che mi piace mi abbono alla lettura.

Vi ringrazio per leggere i miei articoli e vi auguro una splendida serata.

RIFIUTI ED AFFINI

si fa un gran parlare in questi giorni di rifiuti, da quando il Ministro dell’Interno ha deciso di “provare” a risolvere la drammatica situazione della Campania.

Si fa un gran parlare di raccolta differenziata, di ecoballe, di inceneritori, il M5S dice no agli inceneritori, il ministro DiMaio parla di strutture inutili e appartenenti al passato.

Io dico SI INCENERITORI e voglio spiegare il perché, naturalmente è un pensiero tutto personale e nessuno è obbligato a condividerlo, solo a ragionarci, beh non c’è obbligo, just kidding.

Dunque si stima che circa il 70/80 % di ciò che produciamo / utilizziamo sia riciclabile o riutilizzabile.

E’ riciclabile tutto ciò che giunto alla fine della sua vita utile può diventare qualcos’altro e tornare nel ciclo di utilizzo, carta legno plastica metalli vari e altro ancora.

E’ riutilizzabile tutto ciò che terminato di servire in un primo ciclo di vita può essere riutilizzato da altri in un secondo ciclo, abiti automobili utensili e tanto altro.

I rifiuti organici tipo avanzi di cibo, ciò che scartiamo noi a casa o i ristoranti e le ristorazioni su scala industriale, in molti casi possono essere utilizzati per produrre materiale per colture.

Naturalmente per quanto sopra occorre un’industria capace di raccogliere, pulire e correttamente riutilizzare.

Ma esiste una percentuale di rifiuti per i quali non c’è nessun futuro, e di tutti questi rifiuti cosa vogliamo farne? la buttiamo in fondo agli oceani? già fatto purtroppo la seppelliamo nei deserti? anche questo già fatto purtroppo, la buttiamo nei crepacci montani così li chiudiamo? potrebbe essere un’idea, spero nessuno mi ascolti.

NO. questi rifiuti senza futuro devono e ripeto DEVONO essere bruciati, inceneriti, non c’è alternativa.

Oggi c’è la tecnologia per costruire #termovalorizzatori moderni, sicuri, puliti ad impatto ambientale zero, ad emissioni nocive zero, esiste la tecnologia e in tantissimi paesi viene applicata con enormi benefici per l’ambiente e grandi risparmi energetici, la tecnologia c’è è sicura e collaudata, basta la volontà di applicarla e le leggi corrette per farlo.

Pensate anche a quanto lavoro per la costruzione, la manutenzione il funzionamento, a quante persone troverebbe lavoro direttamente e indirettamente in questi progetti, dall’ingegnere al muratore e così via.

Non possiamo più utilizzare e creare nuove discariche, abbiamo trasformato gli oceani e i deserti in discariche causando la contaminazione e la morte di migliaia di animali ( anche quelli a due zampe) e la distruzione di vaste aree del pianeta, LE #DISCARICHE SONO IL PASSATO, il passato da cui dobbiamo scappare, il passato che dobbiamo lasciare alle spalle, i #TERMOVALORIZZATORI SONO IL FUTURO per il bene del pianeta e di chi ci vive.

Tutto questo dopo avere applicato le leggi per un corretto utilizzo della raccolta differenziata.

FAKE..

E’ tutto un fake!!

fakenewsddde

Scherzi a parte, siamo sommersi dalle #fake news, siamo a livelli grotteschi, faccio un esempio, basta che una persona crei un articolo con tanto di foto scrivendo:  guardate il Ministro tal dei tali ha detto che intende cambiare nome al lunedì, da ora si chiamerà lulledì perchè così suona meglio ( scusate l’esempio scemo ma serve per dare l’idea ) dopodichè questa notizia verrà pubblicata in uno o più profili FB o Twitter e subito condivisa su altrettanti profili e così via e in breve la notizia inventata diventerà virale e farà il giro del web.

Purtroppo chi si imbatte in una fake news fa fatica a distinguerla perchè se una notizia viene condivisa e commentata da molte persone, siamo portati a credere che qualcosa di vero deve pur esserci, perchè tante persone non possono sbagliarsi tutte insieme, la voglia di avere visibilità ci porta poi a condividere queste notizie, sulle quali non si è minimamente riflettuto.

In questo modo si divulgano centinaia di notizie false, volutamente create per colpire, infamare, screditare e danneggiare un personaggio, spesso per pura antipatia ma altrettanto spesso per creare un danno di immagine.

Purtroppo controllare queste fake news è impossibile, nonostante gli impegni di FB o BigG o altri social come è impossibile evitare che milioni di persone, per pigrizia o per ignoranza, vi abbocchino e la condividano.

Perchè poi ciò che ci crea una fake news vuole è proprio la condivisione, e per averla fa leva su quei milioni di persone che “aspettano” solo di leggerle e condividerle.

Sinceramente non so siano più pericolosi che crea e divulga queste notizie o chi abbocca.

ECCO…

un esempio, oggi ho scaricato sul #Priv una app che serve a scambiare piccole somme di denaro tra utenti registrati, si chiama #chat&cash ed è gestita dal BancoPopolare ( ex BPN) come detto serve per scambiare piccole somme e contemporaneamente è anche una chat, sempre tra  utenti registrati.

Una volta eseguito il download è partita l’installazione dopodichè l’ho attivata per registrarmi,  sono partite le autorizzazioni, leggete attentamente:

_permetti a chat&cash di accedere ai contatti presenti…beh si per forza altrimenti come faccio ad interagire con gli utenti? quindi risposta positiva

_permetti a chat&cash di gestire le tue telefonate? No di certo, perchè mai dovrebbe gestire le mie telefonate? quindi risposta negativa

_permetti a chat&cash di accedere alle foto e ai contenuti multimediali presenti …perchè dovresti accedere ai contenuti multimediali? non è il tuo scopo quindi risposta negativa

_permetti a chat&cash di rilevare la tua posizione GPS? perchè dovresti rilevare la mia posizione? a cosa serve se devi solo scambiare piccole somme…?quindi risposta negativa

_permetti a chat&cash di registrare audio? perchè dovresti? a cosa ti serve? quindi risposta negativa

_permetti a chat&cash di scattare foto e video? anche in questo caso la risposta è stata negativa

ALLA FINE..attenzione per il funzionamento dell’APP tutte le risposte DEVONO ESSERE POSITIVE…

vi rendete conto? l’APP o meglio chi ha programmato questa APP ha previsto 6 autorizzazioni INDISPENSABILI al funzionamento della APP stessa, ha previsto che questa APP possa impossessarsi di ciò che è contenuto nel telefono e ovviamente trasmetterlo ai server dell’operatore e in caso anche solo di un permesso non concesso l’APP non funziona!!

Mi chiedo, che senso ha chiedermi le autorizzazioni? prenditele e basta! ma sopratutto che senso hanno queste autorizzazioni, un’APP che ha una sola semplice funzione, perchè deve scattare foto, registrare audio, gestire le telefonate ecc. ecc.

Ciò che voglio dire è che la PRIVACY e la sicurezza delle nostre info è nelle nostre mani e siamo noi che le divulghiamo, consapevolmente fregandocene altamente, è inutile prendersela con FB o con WA o con BIG G o con altri, siamo noi che riempiamo i nostri telefoni di APP il più delle volte inutili e che diamo ai loro programmatori tutte le info che vogliono senza pensarci due volte, siamo noi che custodiamo nel telefono segreti o presunti tali e ci stupiamo quando vengono resi pubblici, quindi sta solamente a noi tenere chiusa la stalla per evitare che i buoi scappino, inutile se lasciamo tutto aperto poi stupirci di quello che è accaduto.

Prima di riempire la ROM del telefono di inutili APP solo perchè qualcuno ci ha detto che è indispensabile, pensiamoci due volte, e se durante l’installazione ci vengono richieste autorizzazioni di cui quell ‘APP non dovrebbe avere bisogno, pensiamoci la terza volta, ricordiamoci che stiamo consegnando non alla APP ma ai loro programmatori tutto ciò che custodiamo nel telefono, foto video contatti messaggi telefonate fatte e ricevute ecc. ecc. TUTTO, ricordiamoci che dietro un’APP c’è sempre un’organizzazione che sfrutta i vostri/nostri dati per i suoi più o meno leciti obiettivi.

Alla fine, impariamo a ragionare con la testa, con la propria testa, c’è sempre da guadagnarci.

Buona notte a tutti, a proposito mi hanno parlato di un’APP cha aiuta a prendere sonno e fare sogni erotici quasi reali…QUASI QUASI ….tanto cosa sarà mai??? un’APP!!!!

 

FA FREDDO…

assistiamo a scene di isteria, la gente è terrorizzata, le previsioni dicono che..farà freddo!! Azz…ma come, avevo già preparato le ciabattine estive e pensavo di fare qualche lampada per prepararmi l’abbronzatura, fa freddo?? ma come???

Insomma i veri servizi meteo ci bombardano di notizie allarmanti che manco una epidemia zombie, ci avvisano di coprirci!! attenzione non spegnete i caloriferi perchè..già perchè? forse perchè siamo ancora in inverno?

E’ vero che “non ci sono più le stagioni di una volta” ma è anche vero che per quello che vale siamo ancora in inverno, e fino a prova contraria in inverno in questa parte di Italia può anche fare freddo, he si.

Allora smettiamo di fare terrorismo meteo, inutili allarmismi, isterismi da freddo, farà ancora freddo e godiamocelo perchè quando il sole farà capolino e “BURIAN” andrà oltre, farà caldo e ne farà tanto e tanto e tanto…ma a me che mi frega, tanto ho il condizionatore.

_temperatura.jpg