ABERRANTE..

Ho visto casualmente la pubblicità televisiva della #CONAD e l’ho trovata aberrante.

Perché? perché tutti gli avventori o chiamateli clienti presenti all’interno e all’esterno!! del supermercato indossano la mascherina e si atteggiano a felici perché fare la spesa al #CONAD rendo felici, anche con la mascherina.

L’ho trovata aberrante perché dipinge una normalità che non è vera, la mascherina NON È LA NORMALITÀ! LA MASCHERINA È LA ANORMALITÀ E COME TALE DEVE ESSERE DESCRITTA.

Dipingere un mondo di persone felici con la faccia nascosta da una pezza di tessutonontessuto (si chiama così quella chirurgica) è un messaggio neanche tanto subliminale, è come dire “abituatevi vi ci abbiamo costretto e ora siete tutti felici” anche se casualmente nonostante l’utilizzo costante di straccetti in faccia “IL COVID AVANZA SOPRATUTTO CON LE VARIANTI” e tutta l’Italia diventa zona rossa, qualcosa non quadra.

Ma tornando alla pubblicità della #CONAD (non entrerò mai in loro supermercato) voglio sperare che una pubblicità del genere sia stata imposta dal regime e NON SIA FRUTTO DELLA FANTASIA PUBBLICITARIA dell’Azienda, perché questo sarebbe veramente spaventoso.

Non abituatevi ad essere mascherati, usatela quando necessario, non deve diventare un’abitudine, la mascherina è una imposizione, una costrizione, una limitazione, ogni qualvolta potete toglietevela e respirate e soprattutto non mettetela ai bambini piccoli, è la cosa più triste e stupida che possiate fare, liberate il volto e sorridete.

per finire NON ANDATE AL #CONAD a fare la spesa, non se lo meritano.

Buon week end.

Un pensiero su “ABERRANTE..

  1. Io ci vado perché è l’unico che ho vicino a casa, per qualunque altro dovrei prendere la macchina. La mascherina la metto al momento di entrare, per il semplice motivo che altrimenti non mi fanno entrare, ma sono l’unica, tutti gli altri come tanti zombie girano con la mascherina anche per strade deserte. Qualcuno, per strada, la porta abbassata, ma quando arriva a tre metri da me la tira su, non sia mai che il virusino stia lì sull’orlo della mia bocca per balzare con scatto felino verso la sua nel dodicesimo di secondo in cui ci incrociamo. Stiamo vivendo in un mondo alienato.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...